Caludio Gatta

Docente di Propedeutica Musicale

Claudio Gatta si avvicina alla musica all’età di 6 anni studiando chitarra classica col Maestro Stefano Traini fino a 9 anni. A 13 anni scopre la passione per la batteria e dopo alcuni mesi da autodidatta inizia il suo percorso nel 2004 sotto la guida di Luca Lobefaro. Frequenta la scuola di musica “Bèla Bartòk” dove segue il corso di teoria ed armonia musicale, il corso di musica d’insieme e il corso di strumento (Batteria) fino al 2008 conseguendo il diploma con ottimi risultati. Durante l’anno 2007/2008 frequenta il corso di “Studio Drumming” presso la scuola di musica “Saint Louis” tenuto da Agostino Marangolo ricevendo l’attestato di partecipazione e apprezzamenti per la creatività e l’interpretazione.

Sin dall’età di 14 anni si esibisce dal vivo e lavora in studio con decine di progetti musicali suonando batteria, basso, chitarra e tastiere salendo su tutti i più importanti palchi d'Italia.

Attualmente suona nei Bamboo, progetto musicale basato sulla ricerca sonora è la scrittura di musica "analogica, elettronica, pop" con strumenti non convenzionali (elettrodomestici, giocattoli, arnesi da lavoro..). Nel novembre del 2013 esce "What's In The Cube", primo lavoro della band in formato dvd che riceve consensi positivi da pubblico e critica. In due anni di live il loro show è arrivato ovunque in Italia con oltre 150 date passando dal Concertone del Primo Maggio alla Route Nazionale (raduno scout da 35000 presenze).

Nell'ottobre 2015 un tour che tocca Olanda, Germania e Lussemburgo apre ai Bamboo prospettive dal respiro internazionale.

Dal 2012 suona basso, chitarra acustica e tastiera nei Sadside Project, formazione di matrice garage/blues/folk con i quali collabora in studio per la registrazione di "Winter Whales War", prodotto da Giancarlo Barbati de Il Muro Del Canto e che vede la partecipazione di Roberta Sammarelli (Verdena) - che poi ha suonato con il gruppo in alcune date del tour - e Adriano Viterbini (Bud Spencer Blues Explosion).

Nel 2015 registra con la band il secondo album "Voyages Extraordinaires" e parte in un tour che tocca le principali città italiane.

Dal 2016 è il batterista di Giancane, progetto folk-punk-irriverente di Giancarlo Barbati.

Ha suonato e collaborato con:

  • Bamboo
  • Sadside Project
  • Giancane
  • Thony
  • Coez
  • Marta Gi and The Gi Monkeys
  • Indie Boys Are For Hot Girls
  • Electric Superfuzz
  • Simone Olivieri
  • Operaja Criminale
  • Appuntoeffe

Collabora con la Scuola di Musica Sounds Good come docente del Corso di Propedeutica Musicale.